Cuir di Molinard, Noble VII, Russian Leather e Kingdom of Dreams: ecco le nostre ultime fragranze.

Il valore aggiunto di un'attività di successo? Rinnovarsi giorno dopo giorno, fiutare tendenze e inserire nella propria offerta sempre il meglio del mercato. È proprio questa la filosofia che ci ha spinto ad aggiungere sugli scaffali, sia su quelli del nostro punto vendita in via Pietrangelo Leone a Fondi che su quelli virtuali dell’e-commerce, nuove fragranze e, in particolare, un nuovo marchio. Quelle esposte a seguire sono solo le più significative di una serie di new entry che vi invitiamo a scoprire in negozio. Cogliamo intanto l’occasione per augurare i migliori auguri di un sereno Natale ed un felice Anno nuovo a tutti i nostri clienti e a tutti gli amanti della profumeria artistica.

 

Cuir di Molinard: storia di una fragranza nata a metà dell'Ottocento

 

Grande novità di questa stagione è il marchio Molinard, disponibile presso il nostro punto vendita soltanto da qualche settimana. La fragranza che ci ha spinto ad inserire le creazioni di questa storica casa profumiera francese è stata in particolare Cuir, della linea Les Elements. Come suggerisce il nome stesso, si tratta di un profumo con forti note di cuoio che rievoca i primi anni di attività della famiglia Molinard. Hyacinthe, nato nella cittadina francese di Grasse nota per la concia delle pelli, si era fatto conoscere per la creazione di elegantissimi guanti da signora ai quali applicava aromi e fragranze per mitigarne il forte odore. Tale era la sua abilità che nel giro di pochi anni i Maitres Gantiers sono diventati Maitres Parfumeurs. A distanza di oltre 150 anni, la casa è ormai un'istituzione nel settore della profumeria ed è considerata una delle più grandi firme a gestione familiare del mondo. La sua ultima creazione, Cuir, si propone di rievocare le origini di una storia di successo rinnovandola con note di intensa modernità. Si tratta infatti di una fragranza sfaccettata; oltre al cuoio ci sono note animali, di lavanda, zafferano, gigli e l'orientalissimo oud.

 

Rock Rose e Cosmos Flower, le ultime novità di Clive Christian

 

È dalla riqualificazione di un giardino inglese del 1730 che Clive Christian ha trovato ispirazione per creare le sue ultime due fragranze: Noble VII Cosmos Flower per lei e Noble VII Rock Rose per lui. Una creazione concepita in coppia come unica espressione della collezione Noble Collection, la prima in cui l’artista sia davvero riuscito a catturare, in un’essenza, il profumo di palazzi e giardini, nobili e sontuosi, che l’hanno ispirato per oltre 10 anni durante i lavori di riqualificazione della residenza. Mondo del design e mondo del profumo in questa duetto di profumi si incontrano, dialogano e si fondono, con la firma impeccabilmente british del creatore. L’appellativo Noble VII, del resto, è un tributo ai fasti dell’epoca della Regina Anna e allo spirito di maestosità della nobiltà che lo ha caratterizzato. Mentre Cosmos Flower è una fragranza leggiadramente femminile, in cui si miscelano note di caramello, di ambra fossile ma anche di prugna e gelsomino, l’elemento predominante di Rock Rose è il bergamotto, con profusione di erbe, pepe nero e torni di violetta e lavanda. Tra le note di cuore, naturalmente, l’eliantemo (in inglese Rock Rose), che ha dato il nome alla fragranza. Per quanto riguarda Cosmos Flower, il nome deriva dalla Cosmea, un fiore di origine messicano che, secondo la tradizione, se donato all’altra persona vuol dire “amarla come nessun altro”.

 

Russian Leather, la fragranza che profuma di freddo e felci

 

Sin dalle prime fragranze la collezione aveva suscitato grandi entusiasmi ma è con Russian Leather che Memo Paris ha raggiunto davvero l'apice. L'ultima creazione di una serie, Cuir Nomades, nata nel 2013 e interamente dedicata alla nota del cuoio e al tema del viaggio, richiama infatti le felci, la foresta e il freddo gelido della grande Russia. Dopo i profumi gemelli dedicati all'Irlanda, all'Italia, all'Africa e al Quartiere Latino  di Parigi, Memo Paris cambia nuovamente latitudini e dà vita a una fragranza con note di menta, pino, rosmarino e basilico ma anche di salvia, felce e aghi di cedro. Il risultato? Un aroma gelido, con il solito sfondo di cuoio che contraddistingue tutta la collezione e che evoca al primo respiro tutto il fascino della foresta siberiana quando è completamente imbiancata. Le temperature proibitive, le mandrie e le renne ma anche il silenzio, palazzi di ghiaccio e orizzonti sconfinati. Una fragranza unica, apprezzata soprattutto dai grandi intenditori della profumeria artistica che assicura, a chi la indossa, uno stile inconfondibile.

 

Kingdom of Dreams: la nuova fragranza di LM Parfum

 

“Arrendetevi e lasciatevi trasportare nel regno dei vostri desideri”: il concept di Laurent Mazzone è racchiuso in questo slogan che anticipa, ancora prima di sentirlo sulla pelle, gli effetti di Kingdom of Dreams. L’ultima fragranza di Lm Parfum, evocando sogni e fantasie, crea una vera e propria dipendenza. Il concepimento? È avvenuto, secondo il creatore, mentre, assorto nei suoi pensieri, osservava una candela spegnersi sull’altare della cappella della sua città natale in Francia. È così che, tornato a casa, si è messo al lavoro miscelando incenso dello Yemen, patchouli dell’Indonesia, vetiver di Haiti, legno di cedro ma anche noce moscata, pepe nero, ambra e muschi. Impossibile descrivere a parole una fragranza così complessa ma, dovendoci provare, la sensazione evocata è quella del fumo dell’incenso che si attorciglia attorno ad una candela danzante e immerge, chi la respira, in uno stato di trance ed estasi.

Scorrere fino a Top