Ormonde Jayne: la qualità dell’artigianato inglese che sposa la migliore profumeria francese

Perché Ormonde Jayne è sinonimo di eccellenza in tutto il mondo? Per scoprirlo basta respirare le sue 13 fragranze: semplici, rare, preziose e miscelate con la cura che solo un grande maestro, esperto e sensibilissimo, può sfoggiare. Il maestro in questione si chiama Linda Pilkington, creatrice del marchio che più di ogni altro rappresenta qualità e lusso nel settore della profumeria. Non è un caso se la creatrice della linea di profumi più prestigiosa al mondo è chiamata da “Vanity Fair”, il naso delle star, in quanto la sua boutique londinese in Old Bond Street è frequentata da i più famosi divi del cinema.

In Ormonde Jayne tutti i più rari oli essenziali al mondo

Non è semplicemente di un nome importante che stiamo parlando ma di un processo lungo e meticoloso senza il quale non sarebbe mai stato possibile realizzare queste 13 incredibili fragranze. Linda Pilkington ricerca e visita infatti personalmente i produttori di tutto il mondo, dal Madagascar al Marocco, dall’oriente al Sud America: viaggia alla scoperta di piantagioni, di informazioni riguardanti il clima e l’ambiente locali fino ad individuare quell’essenza primordiale e perfetta che ritiene adeguata alla sua creazione.  Questi oli essenziali, estremamente rari non solo nella profumeria commerciale ma anche in quella più raffinata, vengono poi lavorati artigianalmente, lasciati in infusione per mesi prima di essere filtrati e messi a maturare nuovamente per poi essere confezionati in uno dei più prestigiosi laboratori di Londra. «Dando vita a questo marchio – spiega la stessa Linda Pilkington nella presentazione della sua linea di fragranze - ho voluto unire tutti gli elementi che ritengo possano definire la vera eleganza: la qualità dell’artigianato inglese, l’arte della profumeria francese, la sensualità e la naturale armonia dell’oriente». Una perfezione senza compromessi, in sostanza, che prende forma nelle più rinomate boutique del mondo, clonate sulla falsa riga di una profumeria storica, quella di Bond Street, nel cuore di Londra. Da adesso, il rinomato marchio è presente anche presso il nostro punto vendita in via in via Pietrangelo Leone a Fondi (LT). Linda Pilkington è quindi riuscita a far rivivere i fasti dell’era d’oro della profumeria in una linea di 13 fragranze i cui ingredienti – purissimi oli essenziali ed estratti botanici attentamente selezionati -  sono stati assemblati in maniera unica.  

Vanille D’Iris, l’ultima di 13 interpretazioni della perfezione secondo Linda Pilkington

Diversissime ma tutte incredibili, le 13 fragranze create da Linda Pilkington richiamano la natura e le più ricercate note orientali che le rendono gradevoli ma, al contempo, rarissime. La prima, Osmanthus, la creatrice l’ha definita una fragranza squisitamente fresca come una frizzante giornata di primavera. Sampaquita, invece, è un simbolo di fedeltà in quanto rievoca, nel nome come nell’essenza, il fiore delle Filippine che significa “Ti prometto”. Tiare, definito come un aroma riccamente fiorito, rievoca un viaggio a Tahiti, alla scoperta del più prezioso gioiello che la natura possa offrire e che, appunto, ha dato il nome al profumo, mentre la numero quattro è stata invece denominata Frangipani, come il più straordinario dei fiori tropicali a cui Linda Pilkington ha voluto rendere omaggio. Un fiorito astratto è invece Champaca, con note indiane ed esotiche, in Florientale sono state invece unite, all’essenza di rosa di Ta’if - che viene raccolta in aprile all’alba - toni ambrati, pepati e vanigliati. Orris Noir è una fragranza speziatamente orientale per chi vuole lasciare il segno così come Ormonde Man, l’unica creazione dedicata esclusivamente agli uomini, nata dalla perfetta combinazione della cicuta nera con l’oudh (un durame resinoso rarissimo che si forma negli alberi di Aquilaria e Gyrinops). Ed è stata quest’ultima, assieme alla versione femminile Ormonde woman, a dare il nome alla collezione stessa in quanto definita, dalla stessa creatrice, come la fragranza più seducente e ipnotica mai esistita. Dall’oriente al Sud America per creare Toru, come una dolce resina originaria del Perù, per poi arrivare fino alla tradizione mediterranea degli agrumi con Isfarkand, in cui si fondono cedro, mandarino e pepe rosa in un capolavoro molto simile all’acqua di Colonia. Salvia e bergamotto hanno dato vita a Zizan, per chi è sicuro di sé, mentre l’ultima creazione della collezione, la numero 13, è Vanille D’Iris così denominata in quanto nata dalla combinazione del prezioso burro di Iris con l’afrodisiaco germoglio di vaniglia. Tredici modi diversi, dunque, di interpretare la filosofia di Ormonde Jayne: lusso, qualità ed eleganza.

Scorrere fino a Top